Glossario Energia Elettrica

Scarica il PDF

La bolletta sintetica è il documento di fatturazione, valido ai fini fiscali, che viene reso disponibile periodicamente al cliente finale e che riporta le informazioni relative ai consumi del cliente, agli importi fatturati, alle modalità di pagamento, nonché altre informazioni utili per la gestione del contratto di fornitura.

Dati del cliente

Dati identificativi del cliente (nome/ragione sociale, partita IVA/codice fiscale, indirizzo di fatturazione ecc.)

Si tratta dei dati necessari per la fatturazione al cliente finale sia esso una persona fisica o giuridica. L’indirizzo di fatturazione è quello, indicato dal cliente finale, al quale viene inviata la bolletta e che non necessariamente coincide con l’indirizzo di fornitura, ovvero l’indirizzo cui corrisponde il punto.(si veda la descrizione della voce POD)

 

Dati identificativi del punto

Indirizzo di fornitura

Indica il luogo fisico in cui viene consegnata l’energia elettrica

POD

E’ un codice alfanumerico (composto da 14 o 15 caratteri) che inizia sempre con “IT” e identifica in modo certo il punto di prelievo ovvero il punto fisico in cui l’energia viene consegnata dal venditore e prelevata dal cliente finale. Il codice non cambia anche se si cambia venditore.

 

Caratteristiche commerciali della fornitura

Servizio di maggiore tutela

È il servizio di fornitura di elettricità a condizioni economiche e contrattuali stabilite dall’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico (nel seguito: l’Autorità). Il cliente domestico o le piccole imprese (PMI)2 sono servite in maggior tutela se non hanno mai cambiato venditore né stipulato con lo stesso un contratto nel mercato libero, o se ne hanno nuovamente richiesto l’applicazione dopo aver stipulato un contratto nel mercato libero con lo stesso o altri venditori. Le condizioni del servizio di maggior tutela si applicano anche ai clienti domestici e alle PMI rimaste senza venditore.

Mercato libero

È il mercato in cui i clienti hanno liberamente scelto da quale venditore e a quali condizioni comprare l’energia elettrica. Nel mercato libero le condizioni economiche e contrattuali di fornitura sono concordate direttamente tra le parti e non fissate dall’Autorità.

 

Consumo annuo

È il consumo di energia elettrica relativo a 12 mesi di fornitura ricavato in base alle informazioni sui consumi passati del cliente. Qualora non sia disponibile un dato effettivo si ricorre alla stima di tale informazione. Nel caso di nuove attivazioni, per cui non è disponibile un dato che copre un periodo di 12 mesi, il venditore deve indicare in bolletta che si tratta del consumo come rilevato o stimato dall’inizio della fornitura, sulla base dei dati a sua disposizione, denominandolo “consumo da inizio fornitura”; trascorsi 12 mesi dovrebbe essere disponibile il relativo dato effettivo. Per il settore elettrico il consumo annuo è ulteriormente suddiviso per ciascuna fascia oraria (si veda descrizione della voce Fasce orarie).

Recapiti del venditore

Si tratta dei recapiti (ad esempio posta, mail, fax, numero telefonico) necessari per contattare il venditore di energia elettrica per ricevere informazioni o inoltrare reclami.

Recapiti del distributore

Si tratta dei recapiti (ad esempio posta, mail, fax, numero telefonico) per il servizio guasti elettrici con cui segnalare guasti o malfunzionamenti. Si riferiscono alle imprese di distribuzione di energia elettrica, che sono responsabili per l’eventuale intervento.

Informazioni sull’erogazione del bonus sociale

Per i soggetti che hanno diritto al bonus sociale il venditore deve inserire in ciascuna bolletta nella quale è riconosciuto il bonus sociale (o una sua quota parte) l’informazione che la fornitura è ammessa alla compensazione della spesa e il mese e l’anno entro il quale il cliente dovrà effettuare la richiesta di rinnovo (si veda anche la descrizione della voce Bonus sociale).

Modalità di pagamento

La bolletta riporta le modalità di pagamento a disposizione del cliente finale secondo quanto previsto dal contratto. Per il servizio di maggior tutela, fra esse vi deve essere almeno una modalità gratuita di pagamento della bolletta.

Denominazione del contratto del mercato libero

E’ il nome dato all’offerta commerciale relativa al contratto firmato dal cliente nel mercato libero.

Caratteristiche tecniche della fornitura

Potenza disponibile

È la potenza massima prelevabile, al di sopra della quale potrebbe interrompersi l’erogazione dell’energia a causa dello “scatto” automatico del contatore, se è presente un limitatore di potenza, altrimenti è la potenza massima prelevata nel mese. Per i clienti con potenza contrattualmente impegnata fino a 30 kW, senza misura della potenza massima prelevata nel mese, la potenza disponibile corrisponde alla potenza impegnata aumentata almeno del 10%.

Potenza impegnata

È il livello di potenza indicato nei contratti e reso disponibile dal venditore (tecnicamente si parla di potenza contrattualmente impegnata). E’ definita in base alle esigenze del cliente al momento della conclusione del contratto, in funzione del tipo (e del numero) di apparecchi elettrici normalmente utilizzati. Per la maggior parte delle abitazioni, e quindi dei clienti domestici, la potenza impegnata è attualmente di 3 kW. Nella bolletta la potenza impegnata e la potenza disponibile sono espresse in kW.

Domestico residente/non residente

È il caso di un contratto per “utenza domestica” riferito a un cliente che utilizza l’elettricità per alimentare: i. la sua abitazione, di residenza o meno, e le relative applicazioni;

ii. i locali annessi o pertinenti all’abitazione adibiti a studi, uffici, laboratori, gabinetti di consultazione, cantine o garage o a scopi agricoli;

 

iii. i punti di ricarica privata per veicoli elettrici.

Con riferimento alla precedente lettera ii. la classificazione come cliente domestico avviene purché l’utilizzo dell’energia elettrica sia effettuato con unico punto di prelievo per l’abitazione e i locali annessi (un solo POD e un solo contatore) e la potenza disponibile non superi 15 kW.

L’ulteriore distinzione tra residenti e non residenti, effettuata in base alla residenza anagrafica del titolare del contratto di fornitura, è rilevante per l’applicazione di alcuni corrispettivi e importi della bolletta (in particolare per una minima parte degli importi relativi alla Spesa per la materia energia, per la parte relativa alla Spesa per il trasporto e la gestione del contatore, alla Spesa per oneri di sistema e per le Imposte).

Domestico con pompa di calore

 È il caso di un contratto per una utenza domestica che utilizza esclusivamente una pompa di calore per riscaldare la propria abitazione.

Altri usi

E’ riferito a un cliente che utilizza l’elettricità per usi diversi da quelli sopraelencati (ad esempio per alimentare un negozio, un ufficio ecc.).

Dati relativi alle letture e ai consumi

Letture rilevate

È la lettura effettiva corrispondente al numero che compare sul display del contatore ad una certa data (data di lettura di norma coincidente con l’ultimo giorno del mese); viene rilevata direttamente dal distributore (di norma in modo automatico da remoto, senza la necessità della visita del letturista) che la comunica al venditore

Autoletture

L’autolettura è il dato che compare sul display del contatore ad una certa data e viene effettuata direttamente dal cliente finale che lo comunica al venditore, se quest’ultimo ha previsto questa possibilità.

Letture stimate

Con riferimento ad un determinato periodo, in mancanza di letture rilevate o autoletture nella bolletta può essere indicata una lettura stimata, ovvero una stima del numero che dovrebbe comparire sul display del contatore ad una certa data.

Consumi rilevati

I consumi rilevati sono i kilowattora (kWh) risultanti fra due letture rilevate o autoletture; corrispondono alla differenza tra i numeri indicati dal display del contatore al momento dell’ultima lettura rilevata (o autolettura) ed i numeri indicati dal display del contatore al momento della precedente lettura rilevata (o autolettura).

Consumi stimati

Sono i consumi che vengono attribuiti in mancanza di letture rilevate (o autoletture), quando cioè nella bolletta sono indicate letture stimate. Tali consumi vengono di norma calcolati sulla base delle informazioni sui consumi storici del cliente a disposizione del venditore.

Consumi fatturati

Sono i kilowattora (kWh) fatturati nella bolletta per il periodo di competenza. È possibile che vi sia una differenza tra i consumi rilevati e i consumi fatturati che può dipendere dal fatto che ai consumi rilevati vengano aggiunti consumi stimati.

Letture/consumi articolati fascia oraria

Il dettaglio delle letture e dei consumi è distinto nelle diverse fasce orarie (si veda la descrizione della voce Fasce orarie)

Energia Reattiva

È un'energia accessoria per il funzionamento degli apparecchi elettrici che non produce effetti utili e aumenta le perdite di rete. È evidenziata separatamente in bolletta se supera una certa soglia, perché può essere ridotta o annullata localmente con particolari accorgimenti impiantistici (condensatori di rifasamento). L’energia reattiva e misurata in kVarh.

Ricalcolo

Indica che la bolletta contiene un ricalcolo di consumi o corrispettivi già fatturati in precedenti bollette. I ricalcoli si possono verificare nel caso:

- si rendano disponibili le letture effettive ed i relativi consumi effettivi a seguito di precedenti bollette basate su letture stimate e relativi consumi stimati;

- di una modifica dei consumi dovuta ad esempio ad una ricostruzione dei consumi per malfunzionamento del contatore o ad un errore nel dato di lettura comunicato dal distributore;

- di una modifica dei prezzi applicati, ad esempio legati a specifiche sentenze del Tribunale amministrativo. Il ricalcolo può dar luogo ad un saldo a debito o a credito del cliente (si veda anche la successiva voce Ricalcoli, nella parte relativa alla Sintesi degli importi fatturati).

Sintesi degli importi fatturati

Spesa per la materia energia

Comprende gli importi fatturati relativamente alle diverse attività svolte dal venditore per fornire l’energia elettrica al cliente finale. Per il settore elettrico comprende le voci relative all’acquisto dell’energia, al dispacciamento (il servizio che garantisce in ogni istante l’equilibrio tra la domanda e l’offerta di energia elettrica) e alla commercializzazione al dettaglio (legata alla gestione dei clienti) più eventuali importi fatturati relativi alle componenti dei meccanismi perequativi dei costi di approvvigionamento. (si veda anche la sezione degli Elementi di dettaglio)

Spesa per il trasporto e la gestione del contatore

Comprende gli importi fatturati per le diverse attività che consentono ai venditori (sia sul mercato libero sia in maggiore tutela) di consegnare ai clienti finali l’energia elettrica da loro consumata. Corrisponde agli importi relativi ai servizi di trasmissione/trasporto, distribuzione e misura (ovvero lettura del contatore e messa a disposizione dei dati di consumo). Comprende anche gli importi fatturati relativi alle componenti di incentivazione e al recupero della qualità del servizio e ai meccanismi perequativi dei suddetti servizi (si veda anche la sezione degli Elementi di dettaglio).

Spesa per oneri di sistema

Comprende gli importi fatturati relativamente a corrispettivi destinati alla copertura di costi relativi ad attività di interesse generale per il sistema elettrico che vengono pagati da tutti i clienti finali del servizio elettrico (si veda anche la sezione degli Elementi di dettaglio).

Ricalcoli

La voce, che comprende gli importi fatturati a debito o a credito al cliente, è presente in bolletta solo se si sono verificati ricalcoli per:

  1. i.                     una modifica dei consumi dovuta ad esempio ad una ricostruzione dei consumi per malfunzionamento del contatore o ad un errore nel dato di lettura comunicato dal distributore; oppure
  2. ii.                   ii. una modifica dei prezzi applicati, ad esempio legati a specifiche sentenze del Tribunale amministrativo.

(si veda anche la descrizione della voce Ricalcolo nella parte relativa ai Dati relativi alle letture e ai consumi)

Altre partite

Comprende gli importi eventualmente addebitati/accreditati al cliente finale per oneri diversi rispetto a quelli relativi alla Spesa per la materia energia, alla Spesa per il trasporto e la gestione del contatore e alla Spesa per oneri generali. A titolo di esempio, possono essere comprese nelle Altre partite gli interessi di mora, l’addebito/restituzione del deposito cauzionale, gli indennizzi automatici, i contributi di allacciamento, il corrispettivo CMOR (si veda la descrizione della voce Corrispettivo CMOR). A seconda della loro tipologia, tali importi possono essere soggetti ad imposta sul valore aggiunto (IVA).

Bonus sociale

Comprende gli importi accreditati ai clienti che hanno richiesto il bonus. E’ uno strumento introdotto dal Governo e reso operativo dall’Autorità, con la collaborazione dei Comuni, per garantire alle famiglie in condizione di disagio economico un risparmio sulla spesa per la fornitura di energia elettrica. Il bonus sociale elettrico è previsto anche per i casi di disagio fisico, cioè per i casi in cui una grave malattia costringa all’utilizzo di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita

 

Totale imposte e IVA

Comprende le voci relative all’imposta di consumo accisa e all’imposta sul valore aggiunto (IVA). La bolletta riporta, oltre alla voce sintetica relativa al totale dovuto per imposte e accisa, un riquadro di dettaglio nel quale sono evidenziate: - per le accisa l’ammontare dei kWh cui sono applicate le singole aliquote - per l’IVA la/e base/i imponibile/i e la/e aliquota/e applicata/e

Costo medio unitario

Costo medio unitario della bolletta Il costo medio unitario della bolletta è calcolato come rapporto tra quanto complessivamente dovuto, al netto di quanto fatturato nella voce Altre partite, e i kWh fatturati. L’informazione consente al cliente una prima valutazione del costo medio della sua fornitura.

Attenzione: il valore del costo medio come sopra calcolato, non corrisponde al costo per kWh effettivo, in quanto risente della presenza tra gli importi a base del calcolo di quote fisse, espresse in euro/cliente/mese (o euro/POD/mese) o euro/kW/mese, e di corrispettivi differenziati per scaglioni di consumo, espressi in funzione del livello di energia consumata, oltre che della eventuale voce relativa ai Ricalcoli (si vedano le descrizioni delle voci Quota fissa, Scaglioni e Ricalcoli).

Costo medio unitario della spesa per la materia energia

Il costo medio unitario della spesa per la materia energia è calcolato come rapporto tra quanto dovuto per la voce Spesa per la materia energia e i kWh fatturati. L’informazione consente al cliente una prima valutazione del costo medio relativo alle diverse attività svolte dal venditore per fornirgli l’energia elettrica.

Attenzione: il valore del costo medio come sopra calcolato, non corrisponde al costo per kWh effettivo, in quanto risente della presenza tra gli importi a base del calcolo di quote fisse, espresse in euro/cliente/mese (o euro/POD/mese), e di eventuali corrispettivi differenziati per scaglioni di consumo, espressi in funzione del livello di energia consumata (si vedano le descrizioni delle voci Quota fissa e Scaglioni).

 

Dati relativi alle ulteriori caratteristiche contrattuali

Data di attivazione della fornitura

E’ la data da cui decorre la fornitura alle condizioni previste dal contratto. Generalmente non corrisponde alla data di firma del contratto, ma a quella di primo avvio della fornitura o in cui avviene il passaggio da un venditore ad un altro. Può riferirsi anche alla data da cui decorre un subentro o la voltura, o alla data di rinnovo del contratto. Tale informazione è presente nella prima bolletta ricevuta dal proprio venditore o in quella in cui sono applicate le nuove condizioni contrattuali.

Tensione di alimentazione

I clienti che hanno diritto alle condizioni di fornitura di maggiore tutela sono allacciati alla rete in Bassa Tensione ed hanno una tensione nominale di alimentazione di 220 Volt (monofase) o 380 Volt (trifase). Nella maggior parte dei casi le forniture domestiche sono a 220 Volt.

 

Elementi di dettaglio

Nella parte degli elementi di dettaglio vengono evidenziati i prezzi unitari e le relative quantità cui si applicano i suddetti prezzi unitari. Gli importi vengono suddivisi in Quota fissa, Quota potenza e Quota energia.

Informazioni necessarie per valorizzazione corrispettivi

Fasce orarie

Sono periodi di tempo ai quali corrispondono diversi prezzi dell’energia. I contatori installati per la misurazione dei consumi di elettricità sono in grado di rilevare i consumi del cliente distinguendo la fascia oraria in cui questi avvengono. Le fasce orarie sono definite dall’Autorità e sono così suddivise: Fascia F1: dal lunedì al venerdì: dalle ore 8.00 alle ore 19.00, escluse le festività nazionali. Fascia F2: dal lunedì al venerdì: dalle ore 7.00 alle ore 8.00 e dalle ore 19.00 alle ore 23.00, escluse le festività nazionali. Il sabato: dalle ore 7.00 alle ore 23.00, escluse le festività nazionali. Fascia F3: dal lunedì al sabato: dalle ore 00.00 alle ore 7.00 e dalle ore 23.00 dalle ore 24.00. La domenica e festivi: tutte le ore della giornata. Per i clienti domestici serviti in maggior tutela i consumi sono distinti nelle fasce F1, come sopra definite e fascia F23, corrispondente alla somma delle fasce F2 e F3, ovvero pari a: Fascia F23: dalle 19.00 alle 8.00 di tutti i giorni feriali, tutti i sabati, domeniche e giorni festivi. Questa fascia oraria comprende cioè tutte le ore incluse nelle due fasce F2 e F3.

Prezzi Unitari

Sono i prezzi che il cliente paga per ciascun kilowattora consumato, per ciascun kW di potenza o per unità di tempo (giorni, mese, anno).

Quota energia

Comprende tutti gli importi da pagare in proporzione al consumo di energia elettrica, è espressa in euro/kWh

Quota fissa

Comprende tutti gli importi da pagare indipendentemente dai Allegato A 7 consumi. Generalmente l’unità di misura è euro/cliente/mese (o euro/POD/mese).

Quota potenza

E’ l’importo da pagare in proporzione alla potenza impegnata. Si paga in euro/kW/mese. Ad esempio se il cliente ha 3 kW di potenza impegnata ed il prezzo unitario è di 0,5500 euro/kW/mese, ogni mese pagherà 3x0,5500=1,65 €.

Scaglioni

Alcuni costi variano a seconda del livello dei consumi. Nel settore elettrico, i consumi fatturati vengono ripartiti in scaglioni sulla base del consumo medio giornaliero del cliente; alcuni corrispettivi infatti variano a seconda dei livello dei consumi. Ogni scaglione è compreso tra un livello minimo ed uno massimo (es: 0- 1800 kWh; 1801-2640 kWh ecc).

Se ad esempio il consumo medio giornaliero del cliente è di 8 kWh, il consumo medio annuo è di 8x 365= 2920 kWh, quindi verranno applicati al cliente i primi 3 scaglioni. In particolare nella bolletta i suoi 8 kWh di consumo medio giornalieri saranno così ripartiti:

- 4.93 kWh nel 1° scaglione (1800/365);

- 2.30 kWh nel 2° scaglione (840/365);

- 0.77 kWh nel 3° scaglione (280/365) .

 Dove 1800 e 840 rappresentano l’ampiezza dei primi due scaglioni e 280 è la parte di consumo annuo che rientra nel 3° scaglione.

Unità di misura

L’unità di misura dei consumi di energia elettrica è il kilowattora (kWh) e rappresenta l’energia assorbita in 1 ora da un apparecchio avente la potenza di 1 kW. Nella bolletta i consumi di energia elettrica sono fatturati in euro/kWh. I consumi di energia reattiva sono invece misurati in kVarh e fatturati in euro/kVarh.

Dettaglio degli importi fatturati

Spesa per la materia energia

Tale voce negli elementi di dettaglio è differenziata tra quota energia, suddivisa anche in scaglioni di consumo per i soli clienti domestici residenti, e quota fissa. Tale voce comprende tutti i corrispettivi relativi alle diverse attività di acquisto dell’energia elettrica, dispacciamento e commercializzazione al dettaglio svolte dal venditore per fornire l’energia elettrica al cliente finale (si veda anche la sezione relativa alla Bolletta sintetica).

Spesa per il trasporto e la gestione del contatore

Comprende gli importi sostenuti per le attività di trasporto dell'energia elettrica sulle reti di trasmissione nazionali, di distribuzione locale e per l’attività di misura che comprende anche la gestione del contatore. Il livello della spesa per tali attività è definito dall’Autorità, sulla base di criteri uniformi su tutto il territorio nazionale, tenendo conto dei costi sostenuti per tali attività. Negli elementi di dettaglio i corrispettivi relativi a tali importi sono suddivisi in quota fissa, quota potenza e quota energia, quest’ultima differenziata per scaglioni di consumo

Spesa per oneri di sistema

Tale voce negli elementi di dettaglio è differenziata tra quota energia e quota fissa. Comprende corrispettivi destinati alla copertura dei seguenti costi relativi ad attività di interesse generale per il sistema elettrico pagati da tutti i clienti finali del servizio elettrico: messa in sicurezza del nucleare e misure di compensazione territoriale; incentivi alle fonti rinnovabili e assimilate; copertura delle agevolazioni tariffarie riconosciute per il settore ferroviario; sostegno alla ricerca di sistema; copertura del bonus elettrico (che però non viene pagato dai clienti cui è stato riconosciuto il bonus sociale); copertura delle agevolazioni per le imprese a forte consumo di energia; integrazioni delle imprese elettriche minori e promozione efficienza energetica. (si veda anche la sezione relativa alla Bolletta sintetica)

Altri Specifici Corrispettivi

Corrispettivo CMOR

Può essere addebitato al cliente dall’attuale venditore a titolo di indennizzo a favore di un precedente venditore, per il mancato pagamento di una o più bollette da parte del cliente stesso. Infatti, nei casi in cui un cliente risulti moroso nei confronti di un precedente venditore, quest’ultimo può chiedere un indennizzo – il corrispettivo CMOR – secondo quanto stabilito dall’Autorità . In questi casi, nella bolletta compare la scritta: ‘’In questa bolletta Le viene addebitato per conto di un Suo precedente venditore il "Corrispettivo CMOR", a titolo di indennizzo, per il mancato pagamento di una o più bollette. Per ulteriori informazioni su tale corrispettivo si deve rivolgere al precedente venditore o chiamare il numero verde 800 166 654. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.autorita.energia.it”. Il CMOR viene fatturato nella parte della bolletta relativa Altre partite.

 

Amministrazione Finanza e Controllo

CREDIT COLLECTOR SPECIALIST

Il candidato inserito nell’ufficio Crediti di gruppo avrà le seguenti mansioni principalmente in ambito b2b, con capacità consolidate di Credit collector:

  • Gestire il processo di recupero crediti con contatti telefonici outbound e inbound
  • Gestire la negoziazione interna/esterna e le proposte di Rateizzazione
  • Gestire il processo per recupero crediti attivando quotidianamente le segnalazioni e le relazioni pro-credito verso la Rete Commerciale diretta e indiretta (Agenzia, Area Managers e Consorzi)
  • Collaborare nella gestione e controllo del rapporto con i diversi Service di recupero crediti stragiudiziale e giudiziale principalmente per la parte di phone collection

Il/la candidato/a avrà i seguenti requisiti:

  • Laurea o Diploma in discipline economiche o giuridiche
  • Ha maturato precedente esperienza di almeno 5 anni in analoghe funzioni presso società del settore utility in o Società di Recupero Crediti con gestione di committenti utility
  • Necessaria la solida conoscenza del pacchetto Office (in particolare Excel) e di SAP, con capacità analitiche di estrazione, utilizzo ai fini del recupero e rendicontazione.
  • Serietà, proattività e capacità di supportare ritmi di lavoro elevati e sotto stress
  • Capacità di negoziazione interna e l’esterna con approccio autorevole e non emotivo
  • Solida conoscenza delle tecniche di comunicazione e spiccate doti relazionali volte a relazionarsi anche con interlocutori di alto livello
  • Conoscenza della lingua inglese

La tipologia di contratto e la retribuzione saranno commisurate sulla base dell'esperienza maturata

 

FINANCE AND CONTROL ACCOUNTANT CON SAP, INGLESE

Formazione: Laurea triennale in Economia Aziendale e Management

  • Budget & Forecast cassa
  • Gestione tesoreria e Banche, factoring
  • Analisi costi e scostamenti
  • Riconciliazioni banche
  • Gestione documentazione bancaria
  • Gestionali: SAP, Excel livello alto
  • Ottima conoscenza della lingua inglese

 

ADDETTO CONTABILITA’

All’interno dell’area Amministrazione e Finanza ricerchiamo Addetto alla contabilità. La risorsa verrà inserita all'interno dell'Ufficio Finance e sarà dedicata alle seguenti attività:

  • contabilità fornitori
  • registrazioni incassi e pagamenti in contabilità
  • supporto all'ufficio Finance

La risorsa dovrà essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • Diploma di Ragioneria e/o Laurea Economia Aziendale
  • Aver maturato una minima esperienza in analoghe mansioni
  • Buona conoscenza della lingua inglese
  • Buona conoscenza del gestionale SAP

COMMERCIALE

AGENTI

Energetic Source vuole potenziare la sua rete di vendita e ricerca su tutto il territorio nazionale AGENTI e AGENZIA di VENDITA per promuovere la sottoscrizione di contratti di energia elettrica, gas ed efficienza energetica. 

I candidati interessati possono inviare il proprio curriculum e dettagliata presentazione via e-mail a: supporto.vendite@energeticsource.com indicando nell’oggetto l’opportuno riferimento tra quelli seguenti:

  • Rif. 01ES per Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria
  • Rif. 02ES per Lombardia
  • Rif. 03ES per Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige
  • Rif. 04ES per Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo
  • Rif. 05ES per Campania, Molise, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna

MARKETING

Non sono disponibili offerte

IT

Non sono disponibili offerte

OPERATIONS

ADDETTO-A AREA CUSTOMER CARE - FRONT OFFICE

La Figura professionale che stiamo cercando può essere identificata in un front office manager e verrà inserita all'interno dell'Ufficio Operations.

Job description:

  • Ha la responsabilità di governare i principali processi di “front office” dell’azienda. 
  • Presidia gli strumenti che consentono il contatto tra l’azienda e il cliente finale (call center, mail etc).
  • Stabilisce con il call center esterno/interno gli obiettivi di performance qualitativa/quantitative e ne controlla il puntuale rispetto.
  • Rileva gli scostamenti rispetto agli obiettivi indicati e propone gli interventi necessari per ridurre il gap
  • Pianifica le attività di formazione necessarie al costante allineamento sulle procedure di lavorazione/gestione delle chiamate e dei ticket.
  • Rileva i bisogni formativi delle risorse e pianifica gli interventi necessari.
  • Fornisce alla direzione la reportistica relativa al servizio e in particolare le statistiche di utilizzo dei vari canali (mail, call center etc)
  • Fornisce alla direzione la reportistica per la misurazione delle performance qualitative del servizio erogato.
  • E’ responsabile della qualità del servizio erogato dalla risorse di front office.
  • E’ in grado di rilevare, attraverso analisi quantitative e qualitative i principali bisogni dei clienti finali
  • Propone soluzioni per incrementare la “customer satisfaction” del cliente finale.

Altri input

  • Ha lavorato in un call center di medie dimensioni (anche in qualità di operatore). 
  • E’ stato responsabile di un team “inbound”.
  • Conosce i principali sistemi/processi a supporto dell’attività.
  • Buone doti di analisi e di sintesi
  • Orientato al risultato
  • Capace di fare squadra e di motivare le risorse
  • Attento alle esigenze del cliente interno/esterno

 

ADDETTO ALLA PROGETTAZIONE DI INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA 

La risorsa verrà inserita all'interno dell'Ufficio Impianti e Efficienza Energetica e sarà dedicata alle seguenti attività:

  • Collaborazione per l’esecuzione di studi di fattibilità per efficienza energetica su clienti industriali
  • Partecipazione a Audit Energetici presso i Clienti
  • Esecuzione dir elazioni tecniche e calcoli di dimensionamento di base impianti
  • Assistenza alla gestione dei clienti e delle relative commesse
  • Assistenza e supervisione alla esecuzione degli interventi in campo

 La risorsa dovrà essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • Laurea magistrale in Ingegneria Energetica o Ingegneria Meccanica
  • Buona conoscenza degli applicativi Office
  • Ottima capacità di redigere relazioni tecniche in forma scritta
  • Buone capacità di analisi delle soluzioni tecniche applicabili per il conseguimento di obiettivi di efficienza energetica
  • Buone doti relazionali, propensione alla collaborazione e al lavoro in team

Costituiranno titolo preferenziali:

  • La capacità di lavorare in Autocad
  • L’utilizzo di strumenti dedicati alla progettazione di impianti termotecnici.

Sede di lavoro: Milano

 

ADDETTO-A AL CUSTOMER CARE

La risorsa verrà inserita all'interno dell'Ufficio Assistenza Clienti e sarà dedicata alle seguenti attività:

  • Gestione delle richieste scritte provenienti dai clienti, dalle associazioni dei consumatori e dai legali dei clienti secondo quanto previsto dalla normativa AEEGSI
  • Risposte alle telefonate dei clienti TOP
  • Gestione dei rapporti diretti con i partner di vendita su tutti i canali comunicativi
  • Evasione delle richieste di assistenza e prestazione dei clienti di tutto il gruppo Energetic Source

 La risorsa dovrà essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • Diploma o Laurea (preferibilmente in discipline umanistiche)
  • Aver maturato una certa esperienza in analoghe mansioni, preferibilmente in ambito utility
  • Buona conoscenza degli applicativi Office, soprattutto WORD e EXCEL
  • Ottima conoscenza della lingua italiana e delle tecniche comunicative
  • Ottima capacità di redigere testi scritti
  • Buone capacità di rendicontazione e analisi dati
  • Spiccate doti relazionali, propensione alla collaborazione e al lavoro in team
  • Serietà, proattività e capacità di sopportare ritmi di lavoro elevati e sotto stress

Sede di lavoro Paderno Franciacorta (BS)

RISORSE UMANE

Non sono disponibili offerte

SEGRETERIA

Non sono disponibili offerte

TRADING

ENERGY TRADER

Energetic Source Spa, società di primaria importanza operate nel mercato energetico europeo, ricerca una risorsa da inserire all'interno del proprio Dipartimento di Trading con il ruolo di Energy Trader.

La risorsa, in affiancamento con il Responsabile del Gas Trading Desk si occuperà dell'hedging ed ottimizzazione di assets e della valutazione e monitoraggio delle tendenze dei mercati energetici per identificare e implementare opportunità di business e strategie di trading, operando sulle principali piattaforme di scambio di commodities gas ed oil.

I requisiti richiesti per la candidatura sono il possesso di una Laurea ad indirizzo scientifico (ingegneria, matematica, fisica) o economico, ed ottima conoscenza dei principali applicativi informatici Office e la buona conoscenza dell'inglese (è gradita la conoscenza di una seconda lingua tra tedesco, francese e spagnolo). 

Completano il profilo ricercato doti di analisi, problem solving, flessibilità e gestione dello stress.

La sede di lavoro è Milano, ma sono possibili trasferte sia su territorio nazionale che in Europa.

RAL e inquadramento saranno valutate in sede di colloquio.

I Candidati interessati e in linea col profilo ricercato possono inviare dettagliato CV, completo di consenso al trattamento dei dati personali (D. Lgs. 196/03), a curriculum@energeticsource.com.