#NOISIAMOENERGIA arriva al Convitto Nazionale “Vittorio Emanuele II”

23/05/2016 11:09:00 | Comunicati Stampa

Grande successo per la “Giornata di sensibilizzazione ad un utilizzo sicuro e consapevole di Internet e delle tecnologie digitali”

Roma, 18 maggio 2016#NOISIAMOENERGIA, la campagna di comunicazione volta a diffondere i valori dello sport, è arrivata questo pomeriggio al Convitto Nazionale “Vittorio Emanuele II” di Roma in occasione della “Giornata di sensibilizzazione ad un utilizzo sicuro e consapevole di Internet e delle tecnologie digitali”. L’evento, promosso dall’Osservatorio Nazionale Bullismo e Doping, è stato un grande successo sia per il numero di ragazzi presenti, sia per l’attenzione rivolta al tema, particolarmente sentito, del cyberbullismo.

Nel corso dell’incontro, che ha visto partecipare tutte le scuole, la Dottoresa Paola Turi  in rappresentanza della Polizia Postale si è rivolta agli studenti spiegando loro i grandi pericoli legati ai principali social network e fornendo consigli utili nella prevenzione dei noti pericoli legati al bullismo.

“Sono molto contento del successo riscosso da questa giornata – ha commentato Luca Massaccesi, Segretario Generale Osservatorio Nazionale Bullismo e Doping – Prima di tutto voglio ringraziare il Convitto Nazionale e i Campioni olimpionici delle Fiamme Oro per la loro presenza ad ogni nostro evento. Infine e, a dimostrazione dell’importanza della giornata odierna, un ringraziamento va anche alla partecipazione di Rai Ragazzi che, grazie alle interviste rilasciate dai campioni sportivi, è stata in grado di evidenziare l’importanza del legame fra sport e performance e sport e crescita.”

“Non posso che unirmi alle parole del Dottor Massaccesi dimostrando il mio entusiasmo per la riuscita dell’evento di oggi – ha concluso Roberto Minerdo, Direttore Comunicazione Energetic Source e Responsabile progetto “noisiamoenergia” – Il progetto #NOISIAMOENERGIA, fortemente voluto da Carlo Bagnasco, CEO di Energetic Source,  continua a regalarci successi e interesse da parte delle persone che incontriamo. Nel corso della tappa odierna ho ribadito i nostri valori fondamentali, primo fra tutti il ruolo educativo dello sport, foriero di lealtà, correttezza e rispetto. Ma la giornata è stata importante per fornire ai ragazzi alcuni strumenti uteli per prevenire e, soprattutto, difendersi dai pericoli della rete. Sembra cosa di poco conto, ma per leggerezza anche la pubblicazione sui social network di foto sbagliate può pesare molto sul loro futuro. Ormai, nel mondo del lavoro e in sede di colloquio viene valutato non solo il curriculum vitae di ciascun candidato, ma anche una sorta di “integrità” della sua  vita 2.0.”

Email Share to Facebook Share to Twitter Share to Google+ Share to Pinterest Share to Linkedin