Incentivi e detrazioni per auto elettriche

07 Febbraio 2018

Molti, nel dover comprare una nuova auto, si saranno chiesti o si chiedono se sia davvero conveniente far ricadere la propria scelta su un’auto elettrica. Innanzitutto, una cosa che molti non sanno è che le auto elettriche sono nate prima di quelle a combustibile, negli anni 30 del 1800. Se per anni ed anni sono state, però, completamente abbandonate, ora stanno tornando alla ribalta e da auto per pochi stanno diventando macchine di famiglia.

Molti sono i vantaggi di possedere un’auto elettrica. Tra i principali:

  • In alcune regioni, non si paga il bollo per i primi cinque anni e dal sesto in poi se ne paga solo un quarto.
  • Si ha accesso alle zone a traffico limitato.
  • Non si paga il parcheggio nelle strisce blu.
  • Si risparmia per la ricarica rispetto spese che di solito sono necessarie per il carburante.
  • Se si ha a disposizione un impianto fotovoltaico, allora la ricarica è praticamente a costo zero.

Un parametro importante per capire i consumi di un’auto elettrica è il rapporto km/kWh (chilometri per chilowattora), che è l’equivalente del più “tradizionale” rapporto km/l (chilometri per litro di combustibile). Normalmente i consumi dei veicoli in commercio sono compresi tra 6 e 8 km/kWh. In termini di costo, ipotizzando un costo dell’energia elettrica in bolletta, tutto compreso, di 0,25 €/kWh, si ricava che per percorrere 100 km occorrono circa 3/5 €. Ovviamente il risultato è influenzato dallo stile di guida e dal tipo di auto.

Per confronto, ipotizzando una percorrenza media di 18 km con un litro di carburante, si otterrebbero 8,5 €/100 km per un motore a benzina (costo medio di 1,54 €/litro) e 7,8  €/100 km per un motore a gasolio (costo di 1,4 €/litro).

Incentivi per veicoli a bassa emissione di CO

Per poter permettere ai cittadini, poi, di passare all’opzione elettrica con costi contenuti, il Ministero ha emesso un decreto che permette di trasformare le auto tradizionali in auto elettriche. Purtroppo, non esistono più gli incentivi auto statali per l’acquisto di auto elettriche, dal momento che una volta finiti non sono più stati riconfermati. Ci sono, però, delle agevolazioni per l’acquisto di veicoli a bassa emissione di CO₂, dette ecoincentivi auto:

  • I veicoli ibridi, dotati per la trazione sia di un motore elettrico - generalmente un sincrono - (che può funzionare anche da alternatore per la generazione di energia elettrica da immagazzinare nella batteria) che di un motore a combustione interna, che contribuisce anche alla generazione di energia elettrica cedendo energia meccanica all'alternatore.
  • I veicoli a metano
  • I veicoli a biocombustibili
  • Alcuni tipi di scooter e motocicli.

Incentivi per auto elettriche nel 2018

Nel caso in cui si decida di acquistare un’auto elettrica, gli incentivi a cui si può accedere riguardano, invece:

  • Il super ammortamento, vale a dire la possibilità di dedurre una quota di ammortamento superiore al valore del bene; 
  • L’esenzione dal bollo o la sua riduzione in caso di auto ibride.