L'aria condizionata fa bene o male?

17 Aprile 2018

Molte persone odiano l’aria condizionata, altre davvero non riuscirebbero a farne a meno. È importante, però, capire se sia qualcosa di positivo o meno per il nostro benessere e perché. L’aria condizionata in casa serve ad alleviare il caldo eccessivo, ma se utilizzata in modo sbagliato può causare delle problematiche serie per la salute delle persone. Sicuramente, in estate dà sollievo nelle situazioni in cui il caldo diventa davvero insopportabile, soprattutto nei luoghi pubblici come uffici ed ospedali.

Quando l’aria condizionata è nociva

Ci sono alcune situazioni che, però, portano l’aria condizionata ad essere dannosa. Il climatizzatore fa male:

  • In primis, quando si generano degli sbalzi di temperatura troppo elevati tra l’interno e l’esterno, che portano a raffreddamenti improvvisi.
  • Il getto dell’aria condizionata, poi, non deve essere rivolto direttamente sulla persona.
  • Il condizionatore deve essere sottoposto a manutenzione costante, per essere sicuri che funzioni nel migliore dei modi.
  • È importante la pulizia dei filtri, che sono luoghi in cui si sviluppano germi ed altre sostanza irritanti. I filtri possono costituire un vero e proprio serbatoio per batteri che vengono poi nebulizzati nell’aria e ci si sottopone alla respirazione di sostanze nocive.

Conseguenze del cattivo uso dell’aria condizionata e come evitarle

Le conseguenze di un cattivo uso dell’aria condizionata sono principalmente tosse e mal di gola, ma anche dolori osteoarticolari e patologie legate all’intestino, quali dissenteria e crampi. Un’altra conseguenza possono essere vari tipi di irritazioni agli occhi, soprattutto se si hanno forme di allergia. Per prevenire questi disturbi, è bene pulire a fondo i dispositivi e comunque cercare di preferire il climatizzatore al condizionatore, dal momento che il primo funge anche da deumidificatore. Inoltre, il dispositivo non dovrebbe restare acceso per tutto il tempo, ma solo in alcune ore del giorno più afose. Bisogna anche evitare di tenere la temperatura troppo bassa, per non esagerare con gli sbalzi tra l’esterno e l’interno. Inoltre, non è consigliabile utilizzare l’aria condizionata in presenza di bambini e neonati.