Azzerare la bolletta in inverno? Ecco una guida su come riuscirci

07 Novembre 2018

Azzerare la bolletta in inverno? Ecco una guida su come riuscirci

Risparmiare sull’energia elettrica di casa, soprattutto d’inverno, è possibile. Di seguito un guida con trucchi e consigli per evitare inutili sprechi fino ad arrivare ad azzerare la bolletta.

Nei mesi invernali il consumo di energia in casa aumenta notevolmente. Contenere i costi, con le basse temperature, non è sempre facile, ma sicuramente non impossibile! Vediamo insieme come fare.

Le famiglie italiane e il risparmio energetico in inverno

Una famiglia media italiana si ritrova, durante i mesi invernali, a fare i conti con le bollette di luce e gas gonfiate a causa dell’eccesso dei consumi imposto dalle basse temperature. La causa di questo non è solo l’aumento del riscaldamento in casa, ma altri fattori inevitabili, come l’utilizzo costante del gas, necessario per la preparazione di cibi prevalentemente caldi, o l’incremento dell’utilizzo di elettrodomestici e/o apparecchi elettronici, dovuto al fatto che si passa più tempo nelle proprie abitazioni. In inverno, quindi, sorgono spontanee le domande: come risparmiare in casa? Ma soprattutto, come risparmiare sulle bollette della luce?

La scelta delle migliori offerte luce e gas

Il primo passo da fare nella scelta dell’operatore o della tariffa più adeguata alle proprie esigenze è la possibilità, per i consumatori, di affacciarsi al mercato libero e selezionare le migliori offerte luce e gas. Nel mercato libero, infatti, la vasta gamma di scelta dei fornitori consente un risparmio effettivo. Esiste la possibilità per i clienti di confrontare prezzi e offerte, presenti sul mercato, in totale autonomia e gratuitamente. Il consumatore è così libero di scegliere l’operatore più adatto e sottoscrivere il proprio contratto anche direttamente online. Ci sono operatori che permettono grandi risparmi nel mercato libero energetico, riservando la possibilità di ridurre la propria spesa mensile o addirittura azzerare la propria bolletta di luce e gas per sempre. Rispetto al mercato di maggior tutela con offerte standardizzate, i consumatori hanno così grandi occasioni di risparmio.

Non solo, perché il mercato libero offre molti servizi extra, inclusi nell’attivazione delle tariffe, che tutelano i diritti dei clienti finali migliorando anche l’interfaccia con il fornitore stesso. Tra questi la bolletta elettronica, l’app per controllare i propri consumi, la sottoscrizione del contratto online, l’accesso a sconti e promozioni speciali ecc...

Un’altra soluzione su come risparmiare sulla bolletta dell’energia elettrica, è quella di scegliere, soprattutto per far fronte al consumo dei mesi invernali, un operatore che permetta l’attivazione di una tariffa bioraria. Se si passa la maggior parte del tempo della propria giornata fuori casa, sicuramente l’offerta luce e gas a tariffa bioraria è la soluzione ideale. Concentrando il consumo elettrico negli orari di minor richiesta (tra le 19 e le 8 del mattino nei giorni feriali e tutto il giorno nei giorni festivi) e organizzando le diverse attività domestiche in funzione dei costi energetici, potrebbero esserci effettivi e importanti risparmi sulla bolletta della luce.

Il Bonus Energia Elettrica e le detrazioni fiscali

Un’altra possibile soluzione per risparmiare sulla bolletta nei mesi più freddi è quella di richiedere il Bonus Energia Elettrica 2018. Il Bonus è uno strumento di sostegno al reddito che garantisce un risparmio sulla spesa per l’energia elettrica. Tuttavia, non è destinato a tutti ma, riservato alle famiglie con un basso reddito o molto numerose o nei casi di disagio fisico, ossia nei casi in cui una grave malattia costringa l’utilizzo di apparecchiature elettromedicali indispensabili. L’accettazione della richiesta del bonus e la successiva erogazione consentono uno sconto pari al 20% sulle bollette della luce.

Anche un intervento di riqualificazione energetica può essere la chiave per azzerare quasi del tutto la propria bolletta. Soprattutto nei mesi freddi, come abbiamo spiegato, l’emissione di calore è maggiore, ancora di più se si guardano edifici/abitazioni antiquate o con una classe energetica inferiore. Un intervento quindi, come la sostituzione dell’impianto di climatizzazione invernale, permette una detrazione fiscale dall’IRPEF o dall’IRES fino al 65% sull’importo speso.

Come ridurre i consumi in casa propria

Nei mesi invernali gli elettrodomestici incidono complessivamente tra il 56% e il 67% circa dei nostri consumi.

Quindi, come risparmiare sulle bollette della luce?

I trucchi per risparmiare sulle bollette, dopo la sottoscrizione di una vantaggiosa offerta luce e gas, è quello di migliorare o diminuire l’utilizzo di elettrodomestici nella propria abitazione. Un uso consapevole di energia elettrica contribuisce non solo ad una riqualificazione dell’ambiente naturale in cui viviamo, ma a diminuire notevolmente le nostre spese fino al 40% sulla bolletta.

Ecco, quindi, 10 trucchi su come risparmiare energia in casa in modo semplice ma efficace.

  • Spegnere la luce negli ambienti dove non ne serve.
  • Sostituire le lampadine a incandescenza con quelle a basso consumo.
  • Comprare elettrodomestici a basso consumo o di classe energetica superiore (classe A/A+/A++).
  • Evitare di lasciare gli elettrodomestici in modalità stand-by ma spegnerli totalmente aiutandosi anche con l’utilizzo di multi-prese che consentono lo spegnimento simultaneo di tutti i dispositivi collegati.
  • Utilizzare lavatrici e lavastoviglie sempre a carico pieno e a basse temperature.
  • Staccare sempre il carica batterie dalla presa e dal telefono quando raggiunge il 100% di carica.
  • Allontanare frigoriferi e congelatori da fonti di calore, tenendoli almeno a 10 cm di distanza dai muri.
  • Confrontare e valutare metodi di riscaldamento differente, come il riscaldamento a pavimento, le stufe elettriche o impianti di caldaia a biomasse.
  • Preferire la doccia al bagno moderando i tempi di percorrenza sotto l’acqua corrente.
  • Controllare periodicamente vetri e finestre per evitare spifferi.