Il termocamino: una soluzione sostenibile per riscaldare la propria casa

12 Novembre 2018

Vorresti un camino ma non hai spazio in casa? La soluzione è il termocamino: funzionale, elegante e sostenibile. Scopri caratteristiche e prezzi!

Scegliere un metodo per riscaldare la propria abitazione ottimizzando i costi, riducendo l’impatto ambientale ed allo stesso tempo arredando gli spazi, si può, grazie al termocamino.

Il termocamino: cos’è e come funziona

La parola termocamino può risultare sconosciuta al pubblico medio, soprattutto per quanto riguarda il suo funzionamento, i suoi vantaggi e/o svantaggi e i suoi prezzi.

Il funzionamento del termocamino può essere definito come un metodo di riscaldamento alternativo e all’avanguardia che permette di propagare calore e produrre acqua calda utilizzando, come combustibile, legna e/o pellet. Esso può essere anche affiancato ai metodi tradizionali di alimentazione di calore come gasolio, GPL o metano.

Il camino tradizionale, più conosciuto e utilizzato, nella sua forma più semplice, è composto da una camera di combustione aperta, da un comignolo e da una canna fumaria. Il termocamino, invece, oltre alla canna fumaria e a un ambiente aeroso, è provvisto di una camera a combustione chiusa che consente un buon risparmio energetico.

Esistono due tipologie di termocamino: quello ad acqua e quello ad aria.

Il primo, il termocamino ad acqua, è quello che permette di riscaldare l’intera abitazione attraverso i termosifoni classici. È la stessa acqua riscaldata a produrre calore e a diffonderlo in tutta la casa: in un solo gesto calore e acqua calda si propagano in tutto l’ambiente.

Il termocamino ad aria, invece, è capace di riscaldare attraverso particolari “bocchettoni” all’interno dei quali circola aria calda prodotta dalla combustione del termocamino stesso.

I vantaggi del termocamino

Sono diversi i vantaggi che si possono ottenere con l’installazione di un termocamino. In primis esso consente di ridurre sensibilmente i consumi e i costi per la manutenzione dell’impianto.

I costi poi, sono ulteriormente contenuti in quanto il materiale utilizzato per l’impianto termico e sanitario è un materiale naturale. Sono sufficienti infatti, circa 5 kg di legna al giorno per riscaldare e produrre l’acqua calda necessaria ad una famiglia media italiana, con un costo stimato che varia dagli 1,50 ai 2 € al giorno, grazie alla riduzione di combustibile utilizzato.

Un ulteriore vantaggio da segnalare è la praticità dell’apparecchio e la grande facilità di utilizzo. È infatti dotato di sistemi di automatizzazione e di controllo per anomalie.

L’ultimo, non per importanza, dei vantaggi è l’elemento design che contraddistingue il termocamino e lo rende unico. Le sue forme e dimensioni permettono di ottimizzare gli spazi e dare un tocco di bellezza in più alla propria casa.

I prezzi del termocamino

I prezzi del termocamino variano a seconda del modello, dell’efficienza nello smaltimento del combustibile, del suo design, dimensioni e modelli.

Seguendo un parametro generale il prezzo di un termocamino può variare dai 1500 € per i modelli più basilari, ai 6000 € per quelli più all’avanguardia.